Home Mappa Indice Ricerca News Archivi Link A proposito di LF
[Barra superiore]
[Barra inferiore]
[Foto del Autor]
di Edgar Hernández Zúñiga

Contenuto:

Come avviare tre diversi sistemi operativi: RedHat Linux 5.2, SCO Openserver 5.0.5 e Windows NT 4.0

[Illustrazione]

Sommario:

Questo documento spiega come sia possibile installare ed avviare, sullo stesso computer e dallo stesso disco fisso, i tre sistemi operativi RedHat Linux 5.2, SCO Openserver 5.0.5 e Windows NT 4.0 (o simile). Tutto questo viene fatto tramite Lilo come programma di caricamento. Il mio articolo si basa sulle versioni dei sistemi operativi su specificate, ma gli adattamenti necessari per altre versioni e/o configurazioni sono minimi.



 

Introduzione

Ho deciso di scrivere questo documento per fornire alla comunità Linux della documentazione su come preparare un simile sistema tripartito. Nel nostro laboratorio di informatica all'Unversità dovevamo trovare una soluzione per NT durante un'installazione di SCO Openserver. Nel laboratorio di informatica vengono usati tutti e tre i sistemi operativi come parte degli studi per la laurea in Informatica.  

Premessa

Situazione: NT usa il suo NTFS, SCO usa il file system HTFS, e Linux usa ext2, oltre alla sua partizione di swap. Questo era un problema, in quanto SCO non riconosceva la partizione NTFS creata durante l'installazione di NT e cercava di prendersi tutto lo spazio del disco fisso, cosa non desiderata. Furono necessari qualche tentativo e almeno due installazioni di NT e di SCO per arrivare a questa soluzione.  

Installazione di SCO Openserver 5.0.5

Fu sorprendente per me che un sistema Unix, in questo casi SCO, non fosse in grado di integrarsi con NT, così il primo passo è l'installazione di SCO Openserver.

Inserite il disco di avvio di SCO. Se non ne avete uno, potete crearlo con rawrite. Questa è la soluzione più semplice.
Su una macchina con Windows o DOS eseguite:

c:\rawrite
Vi verrà chiesto il file sorgente: d:\images\boot\N00
e il drive di destinazione: a:\

Con questo disco, verrà caricata un'immagine del kernel di SCO e l'installazione può continuare. Accettate, scegliete l'opzione per una nuova installazione e installate SCO Openserver.

Riavviate e vedrete qualcosa del tipo:
Boot:  

Installazione di Windows NT

Andiamo al passo successivo. La macchina, un IBM 300GL, consente l'avvio dal CD-ROM, così inseriamo il disco di installazione di NT e il processo di copia dei file avrà inizio...

La complessa installazione di NT viene ora lasciata nelle vostre mani, finché non riavviate il sistema e...

Troverete che SCO è scomparso, logicamente, poiché ogni sistema operativo si impossessa del MBR (Master Boot Record) del disco fisso. Così, mi chiedevo come recuperare SCO. Volevo tenere NTFS sotto NT per motovi di sicurezza. Il problema era a questo punto come far ripartire SCO.

Durante il processo di installazione venne visualizzato un messaggio simile a "se volete usare l'altro sistema operativo, vi dovrete riattivare la partizione e renderla avviabile". Questa sembrava essere la soluzione del problema. Occorre andare negli "Administration Tools", selezionare "Disk Administration" e vedrete una partizione di tipo Unix. Selezionatela ed attivatela: riecco SCO!

Riavviate.
Vedrete:
Boot:

Se battete su Invio il sistema si avvierà con SCO Openserver, ma come far ripartire di nuovo NT? Sapevo che Lilo è il miglior programma di caricamento (insieme al programma di caricamento di OS/2), ma come può Lilo lavorare insieme al programma di caricamento di SCO?

E' semplice: dato che SCO sa come differenziare tra i vari filesystem, come NTFS, HPFS e così via, occorre usare il seguente comando iniziale:
Boot: bootos os2

Vedrete avviarsi NT. Sebbene questo passo non sia richiesto quando alla fine si installa anche Linux, mi è sembrato interessante. Inoltre, fu necessaria più di mezz'ora di investigazione. Potreste averlo saputo, ma se non è questo il caso...  

Installazione di Linux RedHat

Fino ad ora, sono trascorse circa un ora e mezzo su una macchina decente, diciamo un Pentium MMX/233/32RAM. Adesso la parte migliore: installiamo Linux e controlliamo il tutto da li.

Precedentemente ho menzionato una distribuzione RedHat Linux, ma al giorno d'oggi ogni distribuzione può essere avviata da CD-rom se il lettore di CD-rom supporta quest'operazione. Così, dovrete arrivare allo schermo in cui si decide come installare lilo. Scegliete il Master Boot Record, andate avanti ed etichettate ogni partizione con un nome diverso. Dovrebbero essercene tre:

sco
nt
linux
Completate il processo di installazione e riavviate. Dovreste poter riavviare NT con:
LILO: nt
SCO with:
LILO: sco
e Linux sarà il sistema predefinito di avvio. Se preferite scegliere un altro sistema come quello predefinito, potete farlo con:
lilo -D <etichetta>
 

Conclusioni

Come qualcuno di voi avrà notato, in generale l'installazione di due dialetti di Unix su una stessa macchina è insolita. Questa è la ragione principale che ha motivato questo documento e spero che vi sarà utile. Dubbi, commenti e suggerimenti sono sempre bene accetti welcome...  

Riferimenti

Suggerisco di leggere il Multiboot HOWTO e la pagina di manuale di LILO. Per SCO, è stato d'aiuto il manuale di SCO Openserver.
   

Commenti per questo articolo

Ogni articolo ha la sua pagina dei commenti. Su questa pagina possibile inviare un commento o leggere i commenti degli altri lettori:
 Pagina dei commenti 

Pagine web mantenute dal Team degli Editori di LinuxFocus
© Edgar Hernández Zúñiga
LinuxFocus.org 2000

Clicca qui per segnalare un errore o per inviare un commento a Linuxfocus
Informazioni sulla traduzione:
es -> -- Edgar Hernández Zúñiga
es -> en Manuel Dominguez
en -> it Antonio Schifano

2000-04-28, generated by lfparser version 1.5